Dall’università a Londra con #CanYouMakeItUNICT

Avete mai sognato di mollare tutto quello che state facendo e vagare in giro per il mondo spensierati senza dover pensare a agli amori mal riposti (visto che siamo in tema di San Valentino ndr), la macchina fresca di concessionaria già guasta, oppure alla temutissima sessione d’esami?


Beh, noi della redazione di MILLENNIALS, abbiamo provato giusto per qualche ora questa esperienza, grazie a RedBull e alla sua challange, stiamo parlando di #RedBullCanYouMakeIt, ed oggi, vi raccontiamo quello che è stato e che potrebbe essere per voi!

Tutto ebbe inizio giusto qualche settimana fa, quando in piena sessione d’esami ricevetti una chiamata da parte di un Millennials proprio come me, Simone, il quale mi spiegava immediatamente che avremmo dovuto partecipare a un evento a sorpresa, e che ci saremmo dovuti dunque vedere nel bel mezzo degli esami presso la Cittadella Universitaria dell’Università degli Studi di Catania, il giorno dopo.

Bene, a parte l’ansia già accumulata durante il periodo stesso, si aggiungeva questo ulteriore cruccio, che ad ogni modo si faceva sempre più spazio tra quelli che erano gli ultimi calcoli matriciali e teoremi studiati sino al giorno prima, ma tutto sommato, avevo la vaga sensazione che sarebbe stato qualcosa di divertente.

Il giorno del tutto può accadere
Arrivati in loco, incontriamo l’altro nostro fidato MILLENNIALS, Marco, ignaro anche lui come me di tutto quello che stava per accadere.

Millennials_Canyoumakeitunict (2)
Da Sinistra a destra, Marco, Simone ed il sottoscritto

Ad un certo punto all’ora e luogo dell’incontro, spunta fuori un auto brandizzata RedBull, segno che, forse avevo azzeccato la previsione e che quindi mi sarei trovato coinvolto in qualcosa di davvero elettrizzante.
Oltre a noi, si avvicinano ulteriori ragazzi, incuriositi e che si ponevano domande pari alle nostre, segno che non eravamo i soli all’oscuro di tutto.

Arriviamo al dunque di Red Bull #CanYouMakeIt
Ci vengono forniti dei fogli, insieme ad una cassa di Red Bull sui quali il marchio faceva da padrone insieme alla scritta “Can You Make It?”. Gli organizzatori iniziano a spiegare le regole e subito 3… 2… 1…VIA!

Sì era una vera e propria challenge.
L’obiettivo era quello di superare quante più prove possibili per accumulare punti e arrivare alla vittoria dell’evento stesso, raggiungendo checkpoint e realizzando prove di abilità che mettevano a dura prova il lavoro di squadra, e usando come sola moneta di scambio semplicemente… Red Bull!
Sì avete capito bene! Io, Simone e Marco dovevamo cercare di arrivare primi raggiungendo i checkpoint che nel nostro caso rappresentavano le più grandi città europee. Tra alcuni degli obiettivi ad esempio, raggiungere Londra, fare una foto sotto la torre Eiffel a Parigi, un selfie ad Amsterdam e udite udite… realizzare una candelora.

 

Millennials_Canyoumakeitunict (1).jpg

Foto di inizio: fare un selfie ad Amsterdam

Beh fin qui tutto bene, direte voi, si tratta semplicemente di una “caccia al tesoro”…
Se ve lo state chiedendo la risposta è: No, RedBull Can You Make It è stato molto di più. Durante questa sfida abbiamo avuto l’opportunità di fare squadra, di unire le nostre capacità logico-deduttive (e creative per la candelora e molto altro ndr) e allo stesso tempo abbiamo lasciato indietro i nostri pensieri. Avevamo solo un obiettivo iniziale, vincere, ma che poi si è tramutato anche nella cosa più bella che ci possa essere, la spensieratezza ed il puro divertimento.

Scambiare un arancino per giusto qualche RedBull e un biglietto del bus che non c’era.
Ad un certo punto del gioco ci siamo ritrovati a cercare in ogni bar della Cittadella Universitaria un arancino, il che era alquanto difficile vista l’ora che si era fatta tra la costruzione della nostra candelora e le trattative per farci offrire un caffè e una bottiglia di acqua fresca scambiandoli giusto per qualche RedBull, grazie ancora Seby!

Ma la speranza era l’ultima a morire, così alla fine, trovato l’arancino (e fatto fuori in meno di pochi secondi da Simone ndr) ci rimettiamo subito in marcia per raggiungere il luogo di incontro finale, la Torre Biologica. Inutile dire che nonostante i numerosi autostop e la nostra età non certo da disdegnare, mentre che c’era chi prendeva in prestito un motore e chi invece sfrecciava su un auto ultimo modello, nessuno ha voluto dare un passaggio a tre baldi giovani, ma ad un certo punto, eccolo che avanza proprio davanti agli occhi nostri, come un paladino della giustizia sul migliore dei suoi cavalli, lui, il BRT.

Da Londra al ritorno a Roma – Stanchi ma felici
Così dopo esserci fatti accompagnare sino a Londra (La Torre Biologica) e fatto giusto qualche foto qua e la tra cui un selfie per poter accumulare quanto più punteggio possibile prima di terminare la challenge, ci siamo prontamente diretti verso il punto finale, dove, musica e buon umore non mancavano per nulla, e sebbene avessimo corso come scatenati con zaini e maglioni addosso (che a un certo punto abbiamo pure dovuto togliere ndr), la stanchezza non la sentivamo nemmeno. Questa giornata mi ha lasciato molto, ci ha lasciato molto, mi ha permesso di conoscere ragazzi nuovi e stringere nuove amicizie, e tutto questo grazie a Red Bull e alla challenge #CanYouMakeItUniCt

Per farti rendere conto di quello che è successo: https://goo.gl/4xgWao

Ma ora tocca a te!
Se anche tu vuoi provare l’emozione che abbiamo provato noi, se anche tu sei stanco ed hai bisogno di staccare la spina dalla sessione di esami e dalla vita di tutti i giorni, hai ancora tempo! Red Bull organizza il più grande evento mai visto, #CanYouMakeIt18, la challenge che si svolgerà attraversando le più grandi città d’Europa, e dove potresti essere proprio tu ed il tuo team a dovervi mettere in gioco, avendo come unica moneta di scambio giusto un paio di RedBull!

Quindi, raccogli i tuoi amici, vai sul sito www.redbullcanyoumakeit.com e completa l’iscrizione per prendere parte al gioco più emozionante e divertente di tutta Europa!
Fai presto, l’iscrizione è entro oggi, non farti sfuggire questa occasione e tu…
#CanYouMakeIt?

-Alessandro Todero

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...